In Football Association e l’hockey su ghiaccio , una celebrazione obiettivo è la pratica di celebrare il punteggio di un obiettivo . La celebrazione può essere eseguita dal capocannoniere (in particolare), dai suoi compagni di squadra, dal manager o dallo staff tecnico e / o dai sostenitori della squadra. Mentre si riferisce alla celebrazione di un obiettivo in generale, il termine può anche essere applicato a determinate azioni, come un giocatore che si toglie la maglietta o esegue una capriola.

Celebrazione

Canzone obiettivo

Un brano musicale o un obiettivo musicale di celebrazione è un brano musicale della durata di circa 30/45 secondi, che viene riprodotto in sport come il calcio o l‘ hockey su ghiaccio dopo che un goal è stato segnato. A volte suona un clacson prima che la canzone venga suonata, specialmente nella National Hockey League (NHL).

Una famosa canzone di successo è “ Samba de Janeiro “ di Bellini , che viene giocata dopo ogni goal Bolton Wanderers quando giocano in casa e sono stati usati come canestro in UEFA Euro 2008 . In Nord America, „Rock and Roll (Part Two)“ della Glitter Band è anche una canzone popolare. Quando si suona come una canzone obiettivo, i fan recitano „Hey!“ insieme al coro.

Nell’hockey su ghiaccio, l’uso delle canzoni obiettivo è molto popolare. Prima del 2012, un obiettivo del Montreal Canadiens della NHL , sul ghiaccio di casa , è seguito dal “ Vertigo “ degli U2 . [1] I New York Rangers suonano la canzone “ Slapshot “ , che è stata scritta da Ray Castoldi , il direttore musicale di Madison Square Garden . I Chicago Blackhawks interpretano “ Chelsea Dagger “ di The Fratellis dopo ogni goal casalingo.

Donbass Arena , lo stadio del calcio club di Shakhtar Donetsk , ha una tradizione di riproduzione di musica ogni volta a casa i giocatori gol, con una pista che corrisponde alla cittadinanza di uno scorer. Ad esempio, “ Sabre Dance “ dell’Armata Aram Khachaturian è stata giocata ogni volta che il suo connazionale Henrikh Mkhitaryan ha segnato, una canzone che è diventata molto popolare a Donetsk a causa dell’elevato tasso di goal di Mkhitaryan. [2] [3]

Seven Nation Army di The White Stripes si gioca ogniqualvolta il club A Victory League e la squadra della Bundesliga del Bayern Monaco segnano un gol. [4] [5] [6]

Celebrazioni comuni

  • Il marcatore che scappa dai compagni di squadra che desiderano abbracciare o congratularsi con lui. [7] [8] [9]
  • Un gigantesco abbraccio di gruppo dei giocatori sul campo con il segnapunti sotto, oi giocatori che saltano l’uno sulle spalle dell’altro. [8] [9] [10]
  • Il marcatore che batte con un pugno sul petto.
  • Il segnapunti che apre la bocca il più possibile, come se fosse sdraiato sulla poltrona del dentista, di solito è fatto mentre corre sul campo molto velocemente. Fu usato molte volte, se non sempre, da Filippo Inzaghi .
  • Il segnapunti che corre verso la bandierina d’angolo, in piedi con una delle sue mani tiene pennone e urlo. Reso celebre da Gabriel Batistuta e poi diventato ispiratore della sua statua in bronzo a grandezza naturale quando gioca per la Fiorentina .
  • Il segnapunti si mette un dito in bocca, come se stesse dicendo alla folla (oppositrice) di tacere. Questo è stato reso famoso dalla leggenda della Fiorentina Gabriel Batistuta quando segna un grande gol contro il Barcellona al Camp Nou. [11]
  • Il marcatore fingeva di sparare con una mitragliatrice, resa celebre dalla leggenda dell’Argentina e della Fiorentina, Gabriel Batistuta . [12]
  • Il segnapunti che gli gira il polso vicino all’orecchio, di solito è fatto mentre corre. È stato usato molte volte, se non sempre, da Luca Toni .
  • Il segnapunti si tuffa sull’erba con braccia e gambe protese. Questo fu presumibilmente fatto per primo da Jürgen Klinsmann , poco dopo essere entrato nel Tottenham Hotspur . Klinsmann stava effettivamente celebrando questo obiettivo per satirizzare la propria reputazione (in quanto ingiustificata) per le immersioni per vincere calci di punizione e rigori. Divenne noto come „un Klinsmann“.
  • Il marcatore che cammina o fugge in uno stile disinvolto con un ghigno „arrogante“ sul viso come per dire „Sono il migliore, è stato facile, ecc.“ Un altro adattamento di questo è che il segnapunti si ferma e si gira o si guarda intorno con lo sguardo. Questo è stato reso famoso da Eric Cantona mentre al Manchester United , e successivamente da Zlatan Ibrahimović .
  • Il segnapunti che bacia l’anulare. I giocatori sposati stanno salutando i loro mariti / mogli con questa celebrazione.
  • Il marcatore scivola in ginocchio, reso famoso dall’ex attaccante jugoslavo Dragan Mance . [13] [14] [15]
  • Il segnapunti che distende entrambe le braccia e corre intorno cambiando l’angolo delle braccia che imitano un aeroplano. Questo è stato reso famoso dall’ex attaccante brasiliano Careca e in seguito ha guadagnato Vincenzo Montella come soprannome di „piccolo aeroplano“ ( l’aeroplanino in italiano). [16]
  • Il marcatore oscilla le braccia da un lato all’altro, come se dondolasse un bambino. [17] Questo di solito significa che il segnapunti è diventato di recente un genitore, anche se non per la prima volta. Questo è stato reso noto dall’attaccante brasiliano Bebeto (raggiunto dai compagni di squadra Romário e Mazinho ) alla Coppa del Mondo FIFA 1994 dopo il gol nei quarti contro l‘ Olanda .
  • Il segnapunti mette la palla sotto la sua maglietta per indicare la gravidanza di una persona cara.
  • Il segnapunti che si succhia il pollice come omaggio al figlio (ren) o che significa che segnare un gol è come un gioco da ragazzi, nel corso degli anni è diventato un marchio di fabbrica della leggenda rom Francesco Totti .
  • Il segnapunti che punta verso i cieli, sia per esprimere gratitudine a una divinità o per fare riferimento a una persona che è deceduta. [18] [19]
  • Il segnapunti si mette le mani dietro le orecchie come per ascoltare di più la reazione della folla. Questo di solito viene fatto quando un giocatore viene fischiato durante il gioco e poi segna, o se un giocatore ritorna a segnare contro il suo ex club. Raramente, questa celebrazione è rivolta a personale di club, giocatori o funzionari per varie ragioni interne.
  • Il marcatore esibisce una specie di ballo dopo l’obiettivo, solitamente unito dai compagni di squadra. Il primo giocatore che ha conquistato una notorietà mondiale con questo è stato probabilmente il veterano del Camerun Roger Milla nella Coppa del Mondo FIFA del 1990 , che ha celebrato tutti e quattro i suoi obiettivi ballando dietro la bandierina. Peter Crouch haattirato l’attenzione per le sue danze robot dopo aver segnato gol per l‘ Inghilterra .
  • Il marcatore esegue una sorta di routine acrobatica dopo l’obiettivo. I calciatori nigeriani sono famosi per l’esecuzione di backflip dopo aver segnato un goal, tra cui quello molto famoso interpretato da Julius Aghahowa [17] alla Coppa del Mondo FIFA 2002 dopo aver segnato un gol contro la Svezia . Lomana LuaLua è stata bandita dall’eseguire backflip da parte del suo allora club Portsmouth dopo aver ferito uno dei suoi piedi durante una celebrazione. [20]
  • Il segnapunti si toglie la camicia. A partire dal 2004, questa è considerata la celebrazione eccessiva per le regole del gioco FIFA, [21] e risulta in un cartellino giallo. Andrés Iniesta è stato così punito per la sua celebrazione nella finale della Coppa del Mondo 2010 .
  • Il segnapunti raccoglie la palla e corre al centro del cerchio per mettere la palla sul posto. Viene generalmente utilizzato da squadre che stanno perdendo e hanno bisogno di un obiettivo per vincere / disegnare il gioco.
  • Il segnapunti che imita di sparare con una sorta di arma, o mirando verso il cielo o verso qualche altro bersaglio virtuale. L‘ attaccante della Repubblica d’Irlanda Robbie Keane esegue regolarmente un tiro in avanti e finisce mimando un arciere. [22]
  • Compagni di squadra che si congratulano con il segnapunti inginocchiandosi e facendo finta di brillare la sua scarpa. [23]
  • Alcuni scorer musulmani si prosternano ( sujud ) per ringraziare il loro Dio. [24]
  • Il marcatore saluta la folla. [25]
  • Il segnapunti che salta e pugno l’aria. [26]
  • Il marcatore che gli ha tirato l’orlo della camicia, reso famoso da Fabrizio Ravanelli . [27] [28]
  • Il marcatore salta tra la folla. Questo è comunemente fatto quando un goal molto significativo, come un vincitore in tempo di infortunio, è segnato, un esempio è l‘ obiettivo dell’ultimo minuto di Troy Deeney per Watford contro Leicester City nel 2013, inviando Watford ad una finale di spareggio di Wembley. [29]
  • Il marcatore che corre per tutta la lunghezza del campo. Questo è stato tristemente fatto dall’allora attaccante del Manchester City Emmanuel Adebayor contro il suo ex club Arsenal nel 2009. [30] [31]
  • Alcuni giocatori che hanno tatuaggi ai polsi o agli avambracci spesso li baciano per mostrare rispetto a chiunque o qualunque sia il simbolo del tatuaggio. L’attaccante spagnolo Álvaro Negredo ne è un esempio [32], così come l’uruguaiano Luis Suárez . [33]
  • „Il Thierry Henry“ o „Henrying“ è stato reso famoso dal prolifico attaccante dell’Arsenal Thierry Henry , che avrebbe festeggiato semplicemente appoggiandosi contro il palo della porta mentre un’altra mano sul fianco, suggerendo che era stanco e / o stanco di segnare gol, e ha un „stato lì, fatto quello“ – tipo di reazione. Questo è diventato immediatamente virale nei social network, usando la posa di Photoshop Henry in ambientazioni appropriate, dal sostegno della Torre di Pisa , ad aiutare Muhammad Ali con il suo sacco da boxe. [34]
  • Il marcatore che colpisce o calcia la bandierina d’angolo. L’attaccante olandese Klaas-Jan Huntelaar ha calciato la bandierina d’angolo dopo aver segnato il rigore vincente contro il Messico nella Coppa del Mondo FIFA del 2014 . [35] [36] [37] [38] Tim Cahill e Archie Thompson sono ben noti per aver utilizzato la bandiera d’angolo per le loro celebrazioni. [39] [40] [41] [42] [43]
  • Il segnapunti che soffia un bacio alla folla. [44] [45]
  • Il marcatore che punta alla folla. [15] [46]
  • Il segnapunti che bacia il distintivo club / nazionale sulla sua maglietta, per mostrare il suo amore e la sua fedeltà al club / paese. [47]

Celebrazioni memorabili

  • Dopo aver segnato per il Manchester City contro il Fulham nel 2006, Bernardo Corradi è corso alla bandiera d’angolo, seguito dal compagno di squadra Joey Barton . Corradi ha proceduto a rimuovere la bandierina d’angolo e “ cavaliere “ l’inginocchiato Joey Barton.
  • Al Camp Nou nel 1997. Il monumentale tempio di Barcellona è stato messo a tacere da Gabriel Batistuta , che ha messo l’indice alla bocca dopo aver segnato per la Fiorentina .
  • Il centrocampista italiano Marco Tardelli , dopo aver segnato il secondo gol dell’Italia contro la Germania Ovest nella finale della Coppa del Mondo del 1982 , è scattato nella sua metà campo, scuotendo i pugni contro il petto, le lacrime che gli scendevano sul viso, urlando „goal!“ mentre scuoteva la testa selvaggiamente. Questo è anche chiamato „l’urlo di Tardelli“ o „l’urlo di Tardelli“ in italiano. [48]
  • La Coppa del Mondo del 1982 ha visto anche il solito Falcão che correva il campo urlando con entrambe le mani alzate dopo aver segnato il secondo gol del Brasile contro l’Italia. [49]
  • Alla Coppa del Mondo 1994 , Diego Maradona di Argentina corse verso una delle telecamere collaterale gridando con un volto distorto e occhi sporgenti, dopo aver segnato contro la Grecia . Questo risultò essere l’ultimo obiettivo internazionale di Maradona per l’Argentina; è risultato positivo all’efedrina e non ha mai più giocato per il suo paese. [50]
  • La squadra greca della Coppa del Mondo del 1994 ha visto anche Finidi George della Nigeria correre alla bandiera d’angolo dopo aver segnato, inginocchiato e imitando un cane che urinava . [50]
  • Una memorabile celebrazione coreografica è avvenuta quando Paul Gascoigne ha segnato per l‘ Inghilterra contro la Scozia durante i campionati Euro 1996 . Si è sdraiato sulla schiena mentre i suoi compagni di squadra hanno afferrato bottiglie d’acqua dalla linea laterale e hanno versato acqua nella sua bocca aperta. Questa celebrazione ha imitato un controverso incidente pre-torneo quando i giocatori inglesi sono stati fotografati in una discoteca, seduti su una poltrona da dentista con bevande alcoliche versate in gola. [51]
  • Dopo aver segnato un gol scheggiato contro il Sunderland nel 1996, Eric Cantona del Manchester United ha festeggiato stando fermo sul posto, alzando le braccia in alto, tirando fuori il petto e mostrando un’espressione vuota. [52]
  • Sei anni dopo aver perso un rigore decisivo nella sparatoria delle semifinali della Coppa del Mondo del 1990 contro la Germania, l’inglese Stuart Pearce si è finalmente alzato per prendere un altro calcio nei calci di rigore ai quarti di Euro 1996 contro la Spagna . Ha trasformato il suo tentativo e ha festeggiato con uno scoppio emotivo urlante di fronte a una folla estatica di Wembley . [53]
  • In una partita della Premier League del 1997 tra Newcastle United e Bolton Wanderers , il giocatore del Newcastle Temuri Ketsbaia ha ripetutamente e con rabbia preso a calci i cartelloni pubblicitari sul lato del campo dopo essersi strappato la maglietta e averlo lanciato in mezzo alla folla, oltre ad allontanare aggressivamente la Newcastle giocatori che hanno cercato di abbracciarlo per celebrare l’obiettivo. [52]
  • Ian Wright stava inseguendo il record di 178 gol dell’Arsenal di Cliff Bastin , e in una partita della Premiership contro il Bolton, Wright ha segnato e si è tolto la maglietta per rivelare un gilet sotto con lo slogan „Just Done It“ (riferendosi a battere il record, e Just Do It, lo slogan dello sponsor di Wright Nike ). Wright aveva eguagliato il record, tuttavia, e non lo ha battuto, ma avrebbe segnato ancora cinque minuti dopo per battere il record e ha rivelato di nuovo il giubbotto, questa volta correttamente. [54]
  • Alla Coppa del Mondo 1998 , la Danimarca ’s Brian Laudrup ha segnato il gol del pareggio contro il Brasile, poi corse a bordo campo e si sdraiò su un fianco appoggiato la testa sul suo gomito, come se fosse stato sulla spiaggia. [50]
  • Una delle celebrazioni più famose nella storia dello sport femminile è il momento decisivo per la maglia dell’americano Brandi Chastain dopo aver convertito il rigore vincente nella finale della Coppa del Mondo Femminile del 1999 contro la Cina . L’immagine di Chastain con la sua maglietta spalancata e che mostrava il suo stomaco nudo e il suo reggiseno sportivo è stata immortalata sulle copertine di Time , Newsweek , People and Sports Illustrated . [55]
  • Nel 2001, Emile Heskey rese famosa la celebrazione del putt quando „fece cinque“ nel famoso 5-1 dell’Inghilterra in Germania. Questo è stato naturalmente accompagnato dalla festa dei DJ, come visto da molti giocatori al giorno d’oggi. Questa squadra vincitrice del 5-1 in Inghilterra ha incluso anche Michael Owen , autore di una tripletta e celebrato con il dito, reso famoso da Nick Powell .
  • Alla Coppa del Mondo del 2002 , l’attaccante nigeriano Julius Aghahowa ha effettuato sei backflip perfetti consecutivi dopo aver segnato un gol contro la Svezia .
  • Nella Coppa del mondo del 2002 , l‘ attaccante sudcoreano Ahn Jung-hwan ha imitato un pattinatore di velocità dopo aver legato la partita contro gli Stati Uniti , in riferimento alla controversa squalifica della pattinatrice corazzata Kim Dong-sung nei 1500 metri del 2002 Winter Olimpiadi , permettendo all’americano Apolo Ohno di vincere la medaglia d’oro. [50]
  • Il duo della SS Lazio Claudio López e Bernardo Corradi hanno celebrato la memorabile celebrazione della musica da goal sul brano The Ketchup Song (Aserejé) del gruppo di ragazze pop spagnolo Las Ketchup . [56] [57]
  • Nel settembre 2009, l‘ attaccante del Manchester City Emmanuel Adebayor ha giocato contro il suo vecchio club Arsenal . I suoi vecchi fan avevano gridato canti offensivi ad Adebayor per tutta la partita, e quando ha segnato un colpo di testa nel secondo tempo, ha corso la lunghezza del campo e scivolò in ginocchio davanti ai suoi vecchi sostenitori.
  • Nel febbraio 2011, Scott Brown ha celebrato il suo gol di pareggio nel 2-2 del Celtic con i Rangers rivolgendosi al giocatore avversario El Hadji Diouf con le braccia tese, dandogli uno sguardo vacuo come se lo stesse deridendo. [58] La celebrazione, conosciuta come „The Broony“, è diventata da allora un gesto di affetto verso Brown dal supporto celtico. [59] Fu successivamente prenotato per l’incidente, tuttavia, poiché fu visto dall’arbitro come un tentativo di antagonizzare Diouf. [60]
  • Nel febbraio 2011, Andrey Arshavin ha segnato il gol della vittoria per l’Arsenal contro il Barcellona nella prima delle due gambe per il giro di 16 di quella stagione ’s UEFA Champions League fase a eliminazione diretta. Per festeggiare, Arshavin ha rivelato una maglietta con una foto del giocatore che celebra segnando un gol.
  • Dopo aver segnato un gol contro il Manchester United nell’ottobre del 2011, il giocatore tormentato dalle controversie Mario Balotelli ha alzato la maglia per rivelare una maglietta con le parole „Why Always Me“. In seguito ha dichiarato di averlo fatto per molte ragioni, ma che avrebbe „lasciato che altre persone lo scoprissero“.
  • L’11 gennaio 2015, il capitano dell’AS Roma Francesco Totti , dopo aver segnato contro i rivali cittadini della SS Lazio e diventare il capocannoniere del derby , ha festeggiato con un selfie . [61]
  • Nel novembre 2009, un anno dopo che il manager di Hull City Phil Brown ha fatto sedere la sua squadra sul campo al City of Manchester Stadium per un semi-spogliatoio, i giocatori di Hull hanno festeggiato il loro pareggio nello stesso posto sedendo in circolo mentre il marcatore Jimmy Bullard agitò il dito contro di loro. [62]
  • Thomas Brolin ha realizzato una jump-piruette [63]

Punizione

Secondo le regole dei giochi (Legge 12):

Mentre è permesso per un giocatore dimostrare la sua gioia quando è stato segnato un goal, la celebrazione non deve essere eccessiva. [64]

Nelle ultime stagioni, la FIFA ha tentato di reprimere alcune delle celebrazioni più entusiasmanti. Se un giocatore incita la folla e / o si toglie la maglietta dopo aver segnato un goal, è probabile che venga prenotato dall’arbitro. Questo può causare enormi polemiche se il giocatore è già stato prenotato, dal momento che sarebbe poi espulso. Tuttavia, alcuni giocatori aggirano questa regola tirando l’orlo delle loro magliette sopra la testa, senza togliersi completamente la maglietta, ma questo non viene sempre ribaltato dagli arbitri. Alcuni giocatori hanno ricevuto multe per aver perso i loro corti dopo aver segnato.

Saltare in mezzo alla folla è anche un reato su cui è possibile fare la prenotazione („lasciare deliberatamente il campo di gioco senza il permesso dell’arbitro“, come indicato nella legge 12). [64]

I giocatori potrebbero anche essere multati per aver rivelato delle magliette che contengono qualche tipo di messaggio diretto agli spettatori. Esempi degni di nota includono il fatto che Robbie Fowler sia stato multato per aver mostrato una maglietta progettata per mostrare il sostegno allo sciopero dei Liverpool , incorporando il Calvin Klein „CK“ nella parola doCKer e Thierry Henry , che è stato multato dalla UEFA dopo aver rimosso il suo Camicia arsenale per rivelare una t-shirt che recita „Per il neonato Kyd“, che è stata diretta alla sua amica, la cantante texana Sharleen Spiteri , che aveva appena partorito. Nel 1999, Fowler è stato anche multato di £ 60.000 dal suo club e dalla Premier Leagueper aver celebrato il suo gol di rigore contro l‘ Everton abbassandosi a quattro zampe e mimando lo sbuffare di cocaina dalla linea bianca. Benché sia ​​stata vista come la risposta di Fowler all’accusato abuso di droghe nella stampa scandalistica, l’allora manager Gérard Houllier ha affermato che stava semplicemente imitando „una mucca che mangia erba“.

L‘ attaccante del Boca Juniors Carlos Tevez è stato espulso quando ha festeggiato un gol contro i rivali dell’Arca Plate durante la Copa Libertadores del 2004 , imitando un pollo, chiaramente prendendo in giro la folla opposta, nonostante non fosse stato prenotato in precedenza. [65]

Paolo Di Canio ha lasciato il segno nel 2006, quando durante il suo periodo al Lazio , ha fatto un saluto fascista ai fan della destra. Fu multato e sospeso come risultato. [66]

Il giocatore di Ipswich Town David Norris ha ricevuto una multa dopo aver usato un gesto delle manette per celebrare il punteggio contro Blackpool nel novembre 2008, dedicando l’obiettivo all’ex-compagno di squadra Luke McCormick , che è stato imprigionato per la morte da una guida pericolosa . [67] [68] [69] [70] [71] [72] [72] [73] Il centrocampista dell’Everton Tim Cahill ha ricevuto una multa simile per un gesto simile in una partita del 2 marzo 2008. [74] [75] [76] [77] [78] [79] [80] Un incidente simile si è verificato aChelsea contro il Middlesbrough , quando il Chelsea Salomon Kalou ha segnato una doppietta e successivamente ha incrociato le mani con il compagno di squadra ivoriano Didier Drogba . In seguito è stato rivelato, tuttavia, che sosteneva di aver voluto provare una nuova celebrazione e non sostenendo un convinto sostenitore ivoriano.

In una partita della Premier League del 2009 tra Manchester City e Arsenal , l’attaccante del Manchester City Emmanuel Adebayor ha ricevuto un cartellino giallo per correre la lunghezza del campo per festeggiare il suo gol davanti ai tifosi dell’Arsenal. Questo fu visto come controverso perché Adebayor firmò per Manchester City quell’estate dall’Arsenal. [30] [31]

Nel marzo 2013, il centrocampista dell’AEK Athens Giorgos Katidis ha fatto un saluto nazista alla folla dopo aver segnato il gol della vittoria contro Veria . È stato multato per 50.000 euro, bandito per aver giocato per l’AEK per il resto della stagione e dato un divieto a vita di rappresentare la Grecia a livello internazionale come risultato del gesto. [81] [82]

L‘ attaccante del West Bromwich Albion , Nicolas Anelka, è stato squalificato per cinque partite e multato per aver celebrato un gol segnato a dicembre 2013 con una quenelle . Mentre c’era polemica con il gesto legato all’antisemitismo , Anelka fu liberata dall’essere antisemita o dall’approvazione dell’antisemitismo. [83] [84] [85] [86] [87] [88] [89] [90]

Non festeggiare un gol

Rifiutarsi di celebrare un gol o intraprendere celebrazioni in sordina non è sconosciuto e non è raro nel calcio. Nel caso del primo, è spesso visto quando un giocatore segna contro un ex club, specialmente uno dove il giocatore ha iniziato la sua carriera e / o ha avuto il suo più grande periodo di successo, o dove ha prima fatto il suo nome. [91] I portieri che segnano goal con un calcio lungo che è forse preso dal vento o sfugge al portiere avversario dopo aver rimbalzato sul campo non possono celebrare, come segno di rispetto per il portiere avversario.

La celebrazione silenziosa di solito si verifica quando si segna un gol di consolazione in una partita che è già andata persa; la celebrazione può essere omessa del tutto se non è rimasto abbastanza tempo sull’orologio e la squadra perdente vuole che la partita continui il prima possibile. Succede anche quando una grande quantità di goal è stata segnata da una squadra in una partita, e il risultato è stato messo fuori dubbio; per obiettivi successivi, le celebrazioni potrebbero essere ridotte o inesistenti.

Nell’hockey su ghiaccio, è vista come buona etichetta non celebrare un gol fatto su una rete vuota dove è stato tirato il portiere, a causa della vulnerabilità della squadra avversaria e della mancanza di sfida.

Notevoli non celebrazioni

  • Gabriel Batistuta , dopo aver segnato per l‘ AS Roma contro la Fiorentina , ha rifiutato di festeggiare e si è persino rotto in lacrime nel farlo; Batistuta è stato il marcatore di tutti i tempi della Fiorentina e un simbolo del club per molto tempo prima di entrare in AS Roma. [92]
  • Denis Law , dopo aver segnato per il Manchester City contro il suo ex club del Manchester United l’ultimo giorno della prima divisione della Football League 1973-74 , ha rifiutato di celebrare il suo gol. Sebbene questo sia spesso descritto come „l’obiettivo che ha relegato il Manchester United“, in realtà lo United sarebbe stato retrocesso indipendentemente dal risultato. [93] [94]
  • Jimmy Floyd Hasselbaink , dopo aver segnato per il Charlton Athletic contro il Chelsea , ha rifiutato di festeggiare.
  • Gary McAllister , dopo aver segnato per il Liverpool contro Coventry City , ha rifiutato di festeggiare.
  • Fernando Torres , dopo aver segnato per il Chelsea contro l‘ Atlético Madrid , ha rifiutato di festeggiare.
  • Gareth Bale , dopo aver segnato per il Tottenham Hotspur contro il Southampton , ha rifiutato di festeggiare.
  • Romelu Lukaku , dopo aver segnato per l‘ Everton contro West Bromwich Albion, ha deciso di non festeggiare.
  • Mohamed Diamé ha rifiutato di celebrare il suo gol per Hull City contro il West Ham United .
  • Fabrizio Miccoli , dopo aver segnato per il Palermo contro il Lecce , ha rifiutato di festeggiare e si è persino rotto in lacrime. (Leece era il suo club natale).
  • Jonjo Shelvey , dopo aver segnato per Swansea City contro il Liverpool, ha rifiutato di festeggiare.
  • Shaun Wright-Phillips ha rifiutato di festeggiare quando ha segnato per il Queens Park Rangers contro il Chelsea;
  • Adam Johnson , dopo aver segnato per Sunderland contro il Manchester City , ha rifiutato di festeggiare;
  • Danny Graham , dopo aver segnato per lo Scafo contro Swansea, ha rifiutato di festeggiare;
  • Nel 2012, il portiere dell’Everton Tim Howard ha segnato contro il Bolton Wanderers grazie a un’eliminazione di 102 yard. Nonostante sia diventato il quarto portiere della storia della Premier League a segnare un gol, Howard ha rifiutato di festeggiare per rispetto per il portiere dell’opposizione Ádám Bogdán . [95] [96] [97] [98] [99]
  • Nella fase a eliminazione diretta della UEFA Champions League 2012-13 , Cristiano Ronaldo ha segnato due gol contro il Manchester United, una volta all’andata e di nuovo al ritorno. Entrambe le volte ha rifiutato di celebrare per rispetto allo United; in precedenza ha trascorso sei anni giocando per il club e ha accreditato il club per averlo sviluppato.
  • Nel 2013, il portiere di Stoke City Asmir Begović ha segnato dopo soli 13 secondi con un lungo tiro contro Southampton. Nonostante sia diventato il quinto portiere della storia della Premier League a segnare un gol, Begović ha rifiutato di festeggiare per rispetto al portiere avversario Artur Boruc . [100] [101] [102] [103]
  • Frank Lampard , dopo aver segnato per il Manchester City contro il Chelsea, ha rifiutato di festeggiare; Lampard era il capocannoniere di tutti i tempi del Chelsea;
  • Aaron Ramsey , dopo aver segnato per l’Arsenal contro Cardiff City , ha rifiutato di festeggiare, essendo cresciuto nell’area gallese.
  • Nella semifinale della Coppa del Mondo 2014 , è stato notato da diversi commentatori durante la partita che i giocatori tedeschi hanno attenuato le loro celebrazioni come gli obiettivi accumulati contro le nazioni ospitanti del Brasile . Il tedesco Mats Hummels ha confermato che questo è stato deliberato da parte dei giocatori tedeschi per il desiderio di non umiliare inutilmente i brasiliani. [104]
  • Nel 2013, Mario Götze non ha festeggiato dopo aver segnato per il Bayern München contro il suo ex club Borussia Dortmund . È stato persino fischiato dai tifosi del Dortmund all’inizio della partita [105]

Infortuni

Mentre insolito e un po ‚ironico, una varietà di giocatori di calcio è riuscita a ferirsi durante le celebrazioni: esempi includono Paulo Diogo (che ha tagliato un dito dopo essere stato intrappolato in un recinto), Thierry Henry , Zlatan Ibrahimović , [106] e Fabián Espíndola , [107] (che ha festeggiato un gol che in seguito non è stato consentito a causa del fuorigioco). Un calciatore indiano, Peter Biaksangzuala, è morto a causa di un infortunio alla colonna vertebrale a seguito di una fallita celebrazione della capriola. [108]