La  Coppa Olimpica  (francese:  Coupe olympique  ) è un premio assegnato ogni anno dal Comitato Olimpico Internazionale .

È stato istituito da Pierre de Coubertin nel 1906 ed è assegnato a un’istituzione o associazione con un record di merito e integrità nello sviluppo attivo del Movimento Olimpico.  [1]

I suoi destinatari hanno incluso circoli sportivi dilettanti, scuole, giornali e amministrazioni sportive nazionali, anche se è assegnato principalmente a gruppi legati all’organizzazione dei Giochi Olimpici .

Destinatari della Coppa Olimpica

  • 1906 – Touring Club de France
  • 1907 – Regata di Henley Royal
  • 1908 – Associazione centrale svedese per la promozione dello sport
  • 1909 – Ginnastica tedesca
  • 1910 – Il movimento Sokol
  • 1911 – Touring Club Italiano
  • 1912 – Unione delle società di ginnastica di Francia
  • 1913 – Hungarian Athletic Club
  • 1914 – Amateur Athletic Union of America
  • 1915 – Scuola di rugby
  • 1916 – Confrérie Saint-Michel de Gand
  • 1917 – Federcalcio olandese
  • 1918 – Squadre sportive del Fronte alleato
  • 1919 – Istituto olimpico di Losanna
  • 1920 – YMCA International College, Springfield
  • 1921 – Federazione sportiva danese
  • 1922 – Amateur Athletic Union of Canada
  • 1923 – Associazione sportiva della Catalogna
  • 1924 – Federazione di atletica e ginnastica della Finlandia
  • 1925 – Comitato nazionale per l’educazione fisica dell’Uruguay
  • 1926 – Federazione norvegese di sci
  • 1927 – Colonnello Robert M. Thomson
  • 1928 – Junta Nacional Mexicana
  • 1929 – Comitato mondiale YMCA
  • 1930 – Associazione svizzera di calcio e atletica
  • 1931 – National Playing Fields Association , Gran Bretagna
  • 1932 – Istituto tedesco di educazione fisica
  • 1933 – Società federale svizzera di ginnastica
  • 1934 – Opera Nazionale Dopolavoro
  • 1935 – National Recreation and Park Association
  • 1936 – Hellenic Amateur Athletic Association
  • 1937 – Unione austriaca di pattinaggio
  • 1938 – Royal Academy of Physical Education of Hungary
  • 1939 – Forza attraverso la gioia
  • 1940 – ginnastica svedese
  • 1941 – Comitato olimpico finlandese
  • 1942 – William May Garland
  • 1943 – Comitato Olimpico dell’Argentina
  • 1944 – Città di Losanna
  • 1945 – Associazione norvegese di atletica leggera
  • 1946 – Comitato Olimpico della Colombia
  • 1947 – J. Sigfrid Edström , Presidente del CIO
  • 1948 – Consiglio centrale di ricreazione fisica
  • 1949 – Fluminense Football Club
  • 1950 – Comitato olimpico belga
  • 1950 – Associazione Giochi Olimpici e Impero Britannici della Nuova Zelanda
  • 1951 – Académie des Sports , Parigi
  • 1952 – Città di Oslo
  • 1953 – Città di Helsinki
  • 1954 – Scuola federale di ginnastica e sport della Svizzera
  • 1955 – Comitato organizzatore dei Giochi centroamericani e caraibici del 1954
  • 1955 – Comitato organizzatore dei Giochi Panamericani del 1955
  • 1956 – Nessun premio
  • 1957 – Federazione Sportiva Silenziosa d’Italia
  • 1958 – Nessun premio
  • 1959 – Panathlon Italiano , Genova
  • 1960 – Centro sportivo universitario italiano
  • 1961 – Helms Hall Foundation , Los Angeles
  • 1962 – Comitato organizzatore dei Giochi Bolivariani del 1961
  • 1963 – Australian British Empire e Commonwealth Games Association
  • 1964 – Comitato californiano del sud per i giochi olimpici , Los Angeles
  • 1965 – Città di Tokyo
  • 1966 – Comitato internazionale di sport silenziosi
  • 1967 – Giochi bolivariani
  • 1968 – Gente di Città del Messico
  • 1969 – Comitato olimpico polacco
  • 1970 – Comitato organizzatore dei giochi asiatici del 1966 e 1970
  • 1971 – Comitato organizzatore dei Giochi Panamericani del 1971
  • 1972 – Comitato olimpico turco
  • 1972 – Città di Sapporo
  • 1973 – Gente di Monaco
  • 1974 – Comitato olimpico bulgaro
  • 1975 – Comitato olimpico nazionale italiano
  • 1976 – Federazione della cultura fisica e sportiva cecoslovacca
  • 1977 – Comando olimpico della Costa d’Avorio
  • 1978 – Comitato olimpico ellenico
  • 1979 – Comitato organizzatore dei campionati mondiali di canottaggio del 1978 in Nuova Zelanda
  • 1980 – Ginásio Clube Portugues
  • 1981 – Confederazione Svizzera , Accademia olimpica internazionale
  • 1982 – Racing Club de France
  • 1983 – Comitato Olimpico di Porto Rico
  • 1984 – Comitato organizzatore dei campionati del mondo 1983 in atletica leggera
  • 1985 – Comitato olimpico cinese
  • 1986 – Città di Stoccarda
  • 1988 –  L’Équipe
  • 1988 – Popolo dell’Australia
  • 1989 – Città di Seoul
  • 1989 –  La Gazzetta dello Sport
  • 1990 – Panellinios Athletic Club ad Atene
  • 1991 – Comitato olimpico giapponese
  • 1992 – Dipartimento della Savoia
  • 1992 – Città di Barcellona
  • 1993 – Comité Olympique Monégasque
  • 1994 – Comitato olimpico francese
  • 1994 – Popolo della Norvegia
  • 1995 – Comitato olimpico coreano
  • 1996 – Città di Baden-Baden
  • 1997 – Nessun premio
  • 1998 – Popolo di Nagano
  • 1999 – Organizzazione delle Nazioni Unite
  • 2000 – Città di Sydney
  • 2001 – Kip Keino School , Eldoret
  • 2002 – Gente di Salt Lake City
  • 2003 – Team Alinghi
  • 2004 – People of Athens  [2]
  • 2005 – Lake Placid Winter Olympic Museum  [3]
  • 2006 – Gente di Torino
  • 2007 –
  • 2008 – I cittadini di Pechino  [4]
  • 2009 –
  • 2010 – People of Singapore  [5]
  • 2011 – Confederazione sportiva e comitato olimpico sudafricano e popolo di Durban
  • 2012 – I cittadini di Londra  [6]
  • 2016 – La gente della città di Rio de Janeiro

Vedi anche

  • Ordine olimpico
  • Pierre de Coubertin medaglia

Riferimenti

  1. Salta in alto^  Coppa Olimpica
  2. Salta su^  Comitato Olimpico Internazionale – Notizie
  3. Salta su^  IL MUSEO OLIMPICO DI LP RICEVE L’ONORE
  4. Salta su^  „I funzionari BOCOG ricevono il più alto onore del CIO“ . Il sito ufficiale dei giochi olimpici di Pechino 2008. 25-08-2008 . Retrieved 2008-09-21 .
  5. Salta su^  „Singaporeans Receive Formal Tributes From IOC“ . Il sito ufficiale dei Giochi olimpici giovanili di Singapore 2010. 2010-08-26. Archiviato dall’originale in data 2012-09-12 . Retrieved 2010-08-26 .
  6. Salta su^  „Grazie, Londra!“ . Il sito ufficiale del Comitato olimpico internazionale. 2012-08-14 . Estratto il 2012-09-03 .