Un  diploma olimpico  è un certificato cartaceo assegnato ai primi otto classificati nelle competizioni ai Giochi Olimpici .  [1]  Mentre i primi tre classificati hanno ricevuto medaglie apartire dalle Olimpiadi del 1896, nel 1949 sono stati istituiti i diplomi per gli atleti che hanno piazzato il quarto, il quinto e il sesto, e nel 1981 sono stati aggiunti i diplomi per i finalisti del settimo e dell’ottavo posto.  [2]

Il diploma è inscritto e firmato dall’autopen con le firme del presidente del Comitato olimpico internazionale e il capo del comitato organizzatore per ciascuna Olimpiade.  [2]  Il design del diploma, come per la progettazione delle medaglie olimpiche , deve essere approvato dal CIO.  [3]

Un atleta che riceve un diploma e viene successivamente sanzionato per violazione del Codice Etico del CIO, del Codice mondiale antidoping o di altre carte, deve restituire il diploma al CIO.  [4]

Note

  1. Salta in alto^  Comitato Olimpico Internazionale: domande frequenti.
  2. ^ Salta fino a: b  Borden 2014 .
  3. Salta in alto^  Comitato olimpico internazionale, p. 99.
  4. Salta in alto^  Comitato olimpico internazionale, p. 103.

Riferimenti

  • Borden, Sam (16 febbraio 2014). „L’onore non familiare dei giochi (anche tra i suoi destinatari)“ .  Il New York Times  . Estratto il 21 febbraio 2014 .
  • „Carta olimpica“ (PDF) . Comitato Olimpico Internazionale . Estratto il 21 febbraio 2014 .
  • „Cosa ricevono i vincitori ai Giochi Olimpici?“ . Comitato Olimpico Internazionale . Estratto il 21 febbraio 2014 .