The Wrestlers  è un dipinto a olio su tavola da un artista inglese William Etty , dipinto intorno al 1840 e attualmente nella York Art Gallery . Raffigura unapartita di wrestling tra un uomo nero e un uomo bianco, entrambi luccicanti di sudore e sotto una luce intensa che sottolinea le loro curve e la muscolatura. Mentre poca documentazione del dipinto esiste prima del 1947, è probabile che sia stata dipinta per un periodo di tre sere nella classe di vita della Royal Academy .

La Royal Academy si era trasferita in una nuova sede a Trafalgar Square nel 1837, e lo studio usato dalla classe di vita era angusto e caldo, un fatto pensato per spiegare la sudorazione delle figure centrali. Etty era meglio conosciuto per la sua pittura di donne nude o quasi nude in contesti storici e mitologici, ma aveva anche dipinto uomini coinvolti in varie forme di combattimento.

Nel periodo in cui  i Wrestler  furono dipinti, gli sport stavano diventando sempre più popolari, e il dipinto è sia un riflesso di questa tendenza sia una parte della tradizione inglese di copia delle pose dalle opere ellenistiche classiche . È stato anche un momento di cambiamento nell’atteggiamento britannico nei rapporti di razza . In questo periodo Etty stava facendo uno sforzo cosciente per illustrare le lezioni morali nel suo lavoro, e non è chiaro se scelse l’argomento come una forma di commento sociale o semplicemente perché il contrasto tra i toni della carne in bianco e nero era visivamente sorprendente.

Anche se  The Wrestlers  fu probabilmente esposto come parte di una grande retrospettiva del lavoro di Etty nel 1849, allora entrò in una collezione privata e non fu più esposto pubblicamente per quasi un secolo. Nel 1947 fu messo in vendita; con scarso interesse da parte delle gallerie commerciali a causa della sua materia, è stato acquistato per il prezzo d’occasione di 30 ghinee dalla York Art Gallery, dove rimane. Il dipinto ha fatto parte di importanti mostre nel 2002 e nel 2011-12.

Sfondo

William Etty (1787-1849), il settimo figlio di un panettiere e mugnaio di York ,  [3]  era stato originariamente un apprendista tipografo a Hull ,  [4]  ma al termine del suo apprendistato di sette anni nel 1805 si trasferì a Londra per diventare un artista .  [3]  Nel gennaio 1807 fu ammesso alla Royal Academy Schools come un probationer,  [5]  e nel luglio dello stesso anno divenne uno studente del famoso ritrattista Thomas Lawrence ,  [6]  studiando sotto di lui per un anno.  [7]

Fortemente influenzato dalle opere di Tiziano e Rubens , Etty divenne famoso per aver dipinto figure nude in ambientazioni bibliche, letterarie e mitologiche.  [8]  Diventò molto rispettato per la sua capacità di catturare i toni della carne con precisione nella pittura, e per il suo fascino per i contrasti nei toni della pelle.  [9]  Molti dei suoi pari ammirarono molto il suo lavoro, e nel febbraio del 1828 sconfisse John Constable con 18 voti a cinque per diventare un completo accademico reale ,  [10]  al tempo il più alto onore disponibile per un artista.  [11]

Tra il 1820 e il 1829 Etty espose 15 dipinti, di cui 14 raffiguranti figure nude.  [2]  Mentre alcuni dipinti nudi di artisti stranieri esistevano in collezioni private in Inghilterra, il paese non aveva tradizione di pittura nuda e la mostra e la distribuzione di materiale per nuda al pubblico era stata soppressa dalla Proclamazione per lo scoraggiamento del vizio del 1787 .  [12]

Etty fu il primo artista britannico a specializzarsi nel nudo, e la reazione pruriginosa delle classi inferiori a questi dipinti causò preoccupazione per tutto il 19 ° secolo.  [13]  Sebbene i suoi ritratti di nudi maschili fossero generalmente ben accolti,  [A]  molti critici condannarono le sue raffigurazioni ricorrenti della nudità femminile come indecenti.  [2]  [8]

Composizione

Ai miei tempi, come studente, ho conosciuto che ha messo insieme tre o quattro modelli. Ora era un gruppo di Grazie; ora, una composizione di due o tre Gladiatori. A volte veniva presentato un uomo oscuro o una femmina fulva, per contrasto pittoresco con una bella forma dello stesso sesso.

Maclise sulla disposizione dei modelli di Etty alla classe di vita Royal Academy  [15]

I lottatori  è uno studio di petrolio dalla vita, raffigurante un nero e un bianco lottatore grappling .  [1]  Sebbene a prima vista il wrestler bianco sembri dominante, le cifre sono in effetti uguali;  [16]  [17] questo era insolito per il tempo, poiché in quel periodo era opinione comune in Gran Bretagna che i neri fossero fisicamente più deboli dei bianchi.  [16]  Mostrando i soggetti sotto una luce intensa, il dipinto è una combinazione di intense giustapposizioni tra intimità e violenza, pelle scura e leggera e superfici dure e morbide.  [1]  Il wrestler nero è nudo; il lottatore bianco indossa un perizoma, anche se è possibile che questo sia stato aggiunto dopo la morte di Etty.  [16]  La luce intensa proietta ombre profonde, enfatizzando le curve e la muscolatura dei corpi dei lottatori,  [18]  poiché la pelle dei due combattenti è tesa e distorta sotto la pressione del rampino.  [19]  Le figure sono disposte contro una tenda verde scuro e una parete marrone, piuttosto che su un anello di wrestling.  [20]

L’identità dei lottatori non è nota. Alison Smith, Lead Curator of British Art al 1900 alla Tate , ipotizza che la figura bianca potrebbe essere stata John Wilton di Somerset, che forse era stato il modello per Little John nel 1839  Robin Hood di  Daniel Maclise  e His Merry Men Entertaining Richard the Lionheart nella foresta di Sherwood  .  [16]  [B]  Le figure brillano di sudore. La storica dell’arte Sarah Victoria Turner ipotizza che questo non sia semplicemente per effetto drammatico, ma riflette il fatto che dopo il passaggio del 1837 all’Accademia Reale nel suo nuovo edificio a Trafalgar Square lo studio usato dalla classe di vita era una stanza angusta e poco ventilata illuminata dalla luce a gas, che quando affollato di studenti e con le luci accese potrebbe diventare estremamente caldo.  [20]

Si  pensa che i  Wrestler  siano stati dipinti intorno al 1840.  [22]  È probabile che sia stato eseguito alla classe di vita della Royal Academy ; Nonostante il suo status di anziano, Etty ha continuato a frequentare lì tutta la sua vita. Mentre gli studenti della classe di solito lavoravano da un singolo modello, Etty occasionalmente organizzava „un trattamento“, in cui un gruppo di modelli sarebbe stato usato per creare un’intera composizione per gli studenti da abbozzare (spesso disposti in pose derivate dal Vecchio Maestro dipinti).  [23]  Dipinto su un macinino ,  The Wrestlers  fu probabilmente eseguito nel corso di tre sere. La prima sera Etty avrebbe disegnato i modelli in gesso ocarboncino e inchiostrato il contorno; la seconda sera le figure sarebbero state dipinte con colori ad olio , e la terza sera sarebbe stato applicato un sottile smalto al dipinto a cui poi sarebbe stato aggiunto il colore.  [19]  [C]

Soggetto

Sebbene fosse meglio conosciuto per i suoi dipinti di donne, Etty aveva anche prodotto dipinti di uomini nudi o seminudi impegnati in combattimento, come il  Benaia  del 1829 . C’era una tendenza tra gli artisti britannici in questo periodo a tentare di illustrare il fisico di uomini viventi forti e ben proporzionati, come un’indicazione che il meglio della virilità britannica aveva raggiunto o superato l‘ ideale ellenistico che a quel tempo era considerato il modello di perfezione.  [16]  Quasi tutti gli artisti, come parte della loro formazione, dovrebbero attingere da riproduzioni di statue classiche nei musei britannici, o visitare l’Italia e la Grecia per visualizzare gli originali  in situ  .  [24] Etty e altri artisti britannici  dell’epoca  avrebbero avuto familiarità con le questioni tecniche del disegno degli uomini che  lottavano  , poiché gli  Uffizi Wrestler  (i  Pancrastinae  ) erano uno dei soggetti che i nuovi entranti delle Royal Academy School dovevano disegnare.  [16]  [D]  Etty aveva anche fatto lunghe visite in Francia e in Italia nel 1816, 1822-24 e 1830 per vedere e disegnare i dipinti e le statue di quei paesi, con ulteriori visite in Belgio nel 1840 e 1841 per vedere i lavori di Rubens , che ha molto ammirato.  [26]

Inoltre, quando la rivoluzione industriale prese piede e la prevalenza del lavoro manuale diminuì, aumentarono le preoccupazioni per il fatto che gli uomini britannici diventassero inadatti e indisciplinati; Si pensava che le immagini di sport e combattimento motivassero lo spettatore ad aspirare a un ideale di forza fisica che le persone erano preoccupate si stava perdendo.  [27] Il wrestling e il pugilato erano quindi soggetti popolari per le opere d’arte, e Etty aveva prodotto altri dipinti e schizzi di uomini impegnati in lotte di un tipo o dell’altro.  [27]  [28]  Era diventato comune per gli artisti usare pugili e soldati come modelli, poiché avevano la forza e il portamento considerati desiderabili e la disciplina per tenere una posa per lunghi periodi in studio.  [16]

La motivazione dietro la scelta di Etty di accoppiare un wrestler nero e uno bianco non è chiara. Etty aveva dipinto soggetti neri e indiani in passato,  [E]  e non era insolito in quel periodo che gli artisti usassero modelli non bianchi, ma era raro mostrare una figura nera e una bianca che si abbracciavano. È possibile che fosse semplicemente interessato al contrasto tra i toni della carne;  [30]  è documentato che a volte avrebbe organizzato modelli di diversi colori della pelle per quel motivo.  [15]  È anche possibile che abbia visto i neri „primitivi“ più vicini in spirito o fisico ai lottatori delle civiltà classiche.  [30] Sarah Victoria Turner sostiene che il combattimento era l’unico soggetto in cui si sarebbe ritenuto opportuno all’epoca rappresentare figure nere e bianche nude in intima intimità.  [18]

Il 1840, l’anno in cui è probabile che  The Wrestlers  sia stato dipinto, vide la Convenzione mondiale contro la schiavitù a Londra e la mostra londinese di  La nave schiava  e  Il commercio degli schiavi  , e le relazioni razziali erano diventate una questione sociale e politica importante.  [18]  Mentre i wrestler e i pugili neri – spesso ex schiavi degli Stati Uniti o dei loro discendenti – non erano insoliti in Inghilterra nel periodo  [31]  e l’ex schiavo Tom Molineaux aveva due volte sfidato per il campionato mondiale di boxe nel 1811, essi erano ancora trattati con sospetto da molti membri del pubblico.  [32]

Vendita e mostra

Praticamente non esistono registrazioni o recensioni contemporanee di  The Wrestlers  ,  [33]  e fu probabilmente venduto ad un collezionista privato o al suo completamento o alla vendita di oltre 800 opere trovate nello studio di Etty dopo la sua morte;  [16]  [27]  La biografia di Etty di Dennis Farr del 1958 elenca il dipinto esposto nel 1849 come „prestato da CW Wass“.  [22]  [F]   I Wrestler  furono probabilmente esposti alla retrospettiva della Royal Society of Arts del giugno 1849 di oltre 130 opere di Etty, poco prima della sua morte, avvenuta il 13 novembre dello stesso anno.  [35]  (Etty ha prodotto tre dipinti intitolati  The Wrestlers  , e non è sicuro quale fosse quello esposto nel 1849, [16]  anche se è probabile che sia questo.  [27]  )

Etty morì nel 1849 e il suo lavoro ebbe un breve boom di popolarità.  [36] L‘  interesse per lui diminuì nel tempo e, verso la fine del 19 ° secolo, il valore di tutti i suoi dipinti era sceso al di sotto dei livelli originali.  [36]  Dopo la sua morte, i dipinti di nudo passarono di moda molto rapidamente in Gran Bretagna.  [37]

Un vecchio, seminudo, fa un passo avanti mentre un altro uomo, visto da dietro e di carnagione scura, abbraccia le sue gambe. L’immagine è a mio parere non solo un vero Etty, ma molto ben dipinta, e dato che il soggetto è piuttosto inadatto per il commercio d’arte, potrebbe essere molto economico.

-   Il mercante d’arte Henry Montagu Roland, fondatore dei mercanti d’arte Roland, Browse e Delbanco, in  The Wrestlers  , 1947.  [1]

I lottatori  furono venduti da un collezionista privato il 31 ottobre 1947. A causa del suo oggetto, le gallerie commerciali ricevettero scarso interesse e furono acquistate dallo York Civic Trust per il prezzo d’occasione di 30 ghinee (£ 31,50, circa £ 700 nel 2018 termini  [38]  ).  [1]  Fu presentato immediatamente alla York Art Gallery , dove rimane.  [16]  Il dipinto era una delle cinque opere di Etty esposte nella mostra della Tate Britain del 2002,  Exposed: The Victorian Nude  , ed era una componente centrale di una grande retrospettiva del lavoro di Etty alla York Art Gallery nel 2011-12.  [39]

Note

  1. Salta su^  I ritratti di nudo maschile di Etty erano principalmente di eroi mitologici e combattimenti classici, generi in cui la raffigurazione della nudità maschile era considerata accettabile in Inghilterra.  [14]
  2. Salta su^  „Un artista funzionante“, scrivendo anonimamente in  The Art-Union  nel 1841, descrisse Wilton come „unuomo diZummurzetshire“ ma con una testa, una faccia e una barba tali, come avrebbe esultato Salvator. anni coltivava contemporaneamente i suoi mustachi e i suoi ortaggi, di cui ha un raccolto abbondante „.  [21]
  3. Salta in alto^  Dato che nessun record sopravvive sul dipinto di The Wrestlers non è certo come abbia funzionato Etty, ma è ben documentato che questo processo di tre giorni era il suo solito metodo di lavoro.  [19]
  4. Salta in alto^  Un primo disegno degli Uffizi Wrestler sopravvive in uno dei quaderni di appunti di Etty.  [25]
  5. Salta in su^  Il primo dipinto di successo di Etty,  Il trionfo di Cleopatra  , includeva figure nere; ha anche dipinto ritratti di modelli neri e indiani.  [29]
  6. Salta su^  CW Wass era un famosoincisoreche pubblicò le incisioni di alcune opere di Etty.  [34]

Riferimenti

Note

  1. ^ Salta a: e  Turner 2011 , p. 75.
  2. ^ Salta a: c  Burnage 2011d , p. 32.
  3. ^ Salta fino a: b   „William Etty“.  Oxford Dictionary of National Biography  (online ed.). La stampa dell’università di Oxford. doi : 10.1093 / ref: odnb / 8925 .  (È richiesto l’abbonamento a una biblioteca pubblica del Regno Unito ).
  4. Salta su^  Gilchrist 1855, p. 23.
  5. Salta su^  Burnage & Bertram 2011, p. 20.
  6. Salta su^  Burnage 2011a, p. 157.
  7. Salta su^  Burnage 2011a, p. 158.
  8. ^ Salta a: b   „Informazioni sull’artista“ . Galleria d’arte di Manchester. Archiviato dall’originale l’11 febbraio 2015 . Estratto il 10 febbraio 2015 .
  9. Salta su^  Burnage 2011c, p. 198.
  10. Salta su^  Farr 1958, p. 52.
  11. Salta in alto^  Robinson 2007, p. 135.
  12. Salta in alto^  Smith 2001b, p. 53.
  13. Salta in alto^  Smith 2001b, p. 55.
  14. Salta su^  Burnage 2011d, pp. 32-33.
  15. ^ Salta fino a: b  Gilchrist 1855 , p. 58.
  16. ^ Salta a: un  j  Smith 2001a , p. 61.
  17. Salta su^  Turner 2011, p. 84.
  18. ^ Salta a: c  Turner 2011 , p. 78.
  19. ^ Salta a: c  Turner 2011 , p. 77.
  20. ^ Salta a: b  Turner 2011 , p. 79.
  21. Salta su^   „A Working Artist“ (1 settembre 1841). „Modelli viventi“.  L’Art-Union  . Londra: come e Parsons.  3  (32): 160.
  22. ^ Salta a: b  Farr 1958 , p. 163.
  23. Salta su^  Smith 1996, p. 25.
  24. Salta su^  Turner 2011, pp. 80-81.
  25. Salta su^  Turner 2011, p. 81.
  26. Salta su^  Burnage & Bertram 2011, pp. 21-26.
  27. ^ Vai a: d  Turner 2011 , p. 80.
  28. Salta su^  Turner 2011, p. 76.
  29. Salta su^  Turner 2011, pp. 78-79.
  30. ^ Salta a: b  Turner 2011 , p. 87.
  31. Salta su^  Turner 2011, p. 85.
  32. Salta su^  Turner 2011, p. 86.
  33. Salta su^  Turner 2011, pp. 75-76.
  34. Salta su^   „Mr. William Etty, RA“.  The Penny Illustrated News . Londra: William Strange.  1  (6): 45. 1 dicembre 1849.
  35. Salta su^  Burnage & Bertram 2011, p. 27.
  36. ^ Salta a: b  Robinson 2007 , p. 440.
  37. Salta su^  Smith 1996, p. 2.
  38. Salta in alto^  Idati sull’inflazione nelRegno Unito dei prezzi al consumosi basano sui dati di Clark, Gregory (2017). „RPI annuale e guadagni medi per la Gran Bretagna, da 1209 a oggi (nuove serie)“ .  MeasuringWorth  . Estratto il 6 novembre 2017 .
  39. Salta su^  Burnage 2011b, p. 131.