Nello sport

Nello sport agonistico, un vantaggio circadiano è il vantaggio di una squadra rispetto ad un altro in virtù del suo grado relativo di acclimatazione a un fuso orario rispetto al proprio avversario. Mentre questo concetto fu esplorato dai ricercatori di Stanford nel 1997, [1] e all’University of Massachusetts, [2] il termine fu coniato nel 2004 dal Dr. W. Christopher Winter , specialista del sonno e neurologo che studiava gli effetti del viaggio tra fusi orari sulle prestazioni della Major League Baseball (MLB). [3]Questo studio è stato ampliato in uno studio retrospettivo di dieci anni con una borsa di studio attraverso MLB che è stata completata dal Dott. Winter e dal suo assistente di ricerca Noah H. Green, poi uno studente universitario all’Università della Virginia . Il lavoro è stato presentato nel 2008 alla 22a riunione annuale delle Associate Professional Sleep Society a Baltimora , nel Maryland. [4]

Usando la convenzione che per ogni fuso orario attraversato, la sincronizzazione con quel fuso orario richiede un giorno, le squadre possono essere analizzate durante una stagione per vedere dove si trovano in termini di acclimatazione al loro fuso orario di gioco. Ad esempio, considera i cittadini di Washington . Se hanno gareggiato a casa negli ultimi 3 giorni o più, si sono completamente acclimatati all’Est Standard (EST). Se dovessero recarsi a Los Angeles , all’arrivo sarebbero tre ore di riposo, perché hanno viaggiato 3 fusi orari verso ovest. Ogni 24 ore trascorse sulla costa occidentale, porterebbero 1 ora più vicino all’acclimatazione. [5]Quindi, dopo 24 ore a Los Angeles, sarebbero 2 ore di pausa. Dopo 48 ore, sarebbero un’ora di riposo, e dopo 72 ore, si sarebbero acclimatati alla volta della costa occidentale e sarebbero rimasti fino a quando non avessero lasciato il loro fuso orario.

A differenza del vantaggio sul campo di casa, che è presente in qualsiasi momento in cui due squadre giocano una partita che non si svolge in un sito neutrale, il vantaggio circadiano non si applica a tutti i giochi. In una tipica stagione MLB, si applica a circa il 20% delle partite giocate con l’altro 80% con squadre a parità di vantaggio circadiano. Negli sport che consentono più tempo tra i giochi, può essere applicato a un numero significativamente inferiore di giochi. Il vantaggio circadiano è molto più di un problema nello sport che presenta importanti viaggi internazionali.

Il vantaggio circadiano è più significativo quando una squadra ha un vantaggio di 3 ore (o superiore) rispetto a un altro. Questo incontro si verifica solo dopo i voli coast-to-coast in Nord America, dove la squadra viaggiante gioca subito dopo l’arrivo. Dato che l’entità delle differenze di fuso orario tra due squadre si riduce, così anche il vantaggio circadiano.

Negli organismi

Batteri

Nel contesto dei ritmi circadiani batterici , in particolare nei cianobatteri , il vantaggio circadiano si riferisce alla migliore sopravvivenza dei ceppi di cianobatteri che „risuonano“ con il ritmo circadiano ambientale . [6] Ad esempio, si consideri che un ceppo con un periodo a ciclo libero (FRP) di 24 ore è co-coltivato con un ceppo che ha un periodo a ciclo libero (FRP) di 30 ore in un ciclo buio-chiaro di 12 ore luce e 12 ore scure (LD 12:12). Il ceppo con FRP a 24 ore supererà la tensione di 30 ore nel tempo.

Vedi anche

  • Portale sportivo

Riferimenti

  1. Salta su^ Smith, RS; Guilleminault, C; Efron, B (1997). „Ritmi circadiani e prestazioni migliorate nella National Football League“. Il sonno . 20 (5): 362-365. PMID  9381059 .
  2. Salta su^ Recht, Lawrence D; Lew, Robert A; Schwartz, William J (1995). „Squadre di baseball battute da Jet Lag“. Natura . 377 (6550): 583. doi : 10,1038 / 377583a0 . PMID  7566168 .
  3. Salta su^ Inverno, WC; Hammond, WR; Vaughn, BV (2005). „Tracciare“ il tempo circadiano „come statistica durante la stagione 2004 della Major League Baseball: A Pilot Study“. Il sonno . 28 : 64-5.
  4. Salta su^ Verde, NH; Hammond, WH; Inverno, WC (2008). „Misurare il vantaggio circadiano nella Major League Baseball: uno studio retrospettivo decennale“. Il sonno . 31 : 54.
  5. Salta su^ Arendt J, Stone B, Skene D. Jet Lag e Sleep Disruption. da Principles And Practice of Sleep Medicine, 3a edizione, eds. Kryger MH, Roth T, Dement WC. WB Saunders 2000: 591.
  6. Salta su^ Ouyang, Yan; Andersson, Carol R .; Kondo, Takao; Golden, Susan S .; Johnson, Carl Hirschie (1998-07-21). „Gli orologi circadiani risuonanti migliorano il fitness nei cianobatteri“ . Atti della National Academy of Sciences . 95 (15): 8660-8664. doi : 10.1073 / pnas.95.15.8660 . ISSN  0027-8424 . PMC  21132  . PMID  9671734 .