Vincere non è tutto; è l’unica cosa  è una citazione ben nota nello sport. È attribuito all’allenatore dell’UCLA Bruins, Henry Russell („Red“) Sanders , che ha parlato di due versioni diverse della citazione. Nel 1950, in un laboratorio di educazione fisica di Cal Poly San Luis Obispo , Sanders disse al suo gruppo: „Uomini, sarò onesto, vincere non è tutto“, quindi dopo una lunga pausa, „Uomini, è l’unica cosa!“  [1]  In un articolo in tre parti, il 7 dicembre 1953, su Red Sanders, di Bud Furillo del  Los Angeles Herald and Express , la frase è citata nel sottotitolo. Furillo ha dichiarato nelle sue memorie inedite che Sanders gli ha rilasciato la dichiarazione dopo la perdita della UCLA alla USC nel 1949. La frase è citata nel film del 1953  Trouble Along the Way  del personaggio di Sherry Jackson , Carol Williams. Nel 1955, in un articolo di  Sports Illustrated  precedente al Rose Bowl del 1956 , fu citato come „Sicuramente, vincere non è tutto, è l’unica cosa“.  [2]

La citazione è ampiamente, ma erroneamente attribuita all’allenatore americano Vince Lombardi , che probabilmente ha ascoltato la frase dell’allenatore dell’UCLA Sanders.  [3]  Lombardi è stato registrato usando la citazione già nel 1959 nel suo discorso di apertura del primo giorno del campo di addestramento di Packers.  [3]  La citazione catturò l’attenzione del pubblico americano durante il regno di grande successo di Lombardi come allenatore dei Packers negli anni ’60. Nel corso del tempo, la quotazione ha assunto una vita propria. Le parole abbellivano le pareti degli spogliatoi, accendevano i discorsi di pre-partita e facevano eco alle travi delle sale dei banchetti.  citazione necessaria  ]  Secondo il compianto James Michener ’s  Sports in America , Lombardi ha affermato di essere stato citato erroneamente. Quello che intendeva dire era „Vincere non è tutto, la volontà di vincere è l’unica cosa“.  [4]  Tuttavia, Lombardi registra regolarmente la versione originale della citazione in diverse occasioni.  [5]

La sua affermazione sull’importanza della vincita è stata propagandata come principio base del credo sportivo americano  citazione necessaria  ]  e, allo stesso tempo, identificata come incapsulando ciò che è presumibilmente sbagliato negli sport competitivi.  citazione stata necessaria  ]  Questo credo ha servito da contrappunto al sentimento ben noto dal giornalista sportivo Grantland Rice che, „non è che hai vinto o perso ma come hai giocato il gioco“, e al credo olimpico moderno espresso dal suo fondatore Pierre de Coubertin : „La cosa più importante … non è vincere ma partecipare“.

Mentre all’UCLA, un’altra famosa citazione è stata attribuita a Sanders per quanto riguarda la rivalità tra UCLA e USC , „Beating ‚SC non è una questione di vita o di morte, è più importante di così“.  [6]  [7]

Riferimenti

  1. Salta su^  Rosenbaum, Arte – INDIANI LONTANI DA BASHFUL A CHOW,  Los Angeles Times  . 18 ottobre 1950. p. C3 (1 pagina)
  2. Salta su^  Sayre, Joe – vola su un’ala.  Sports Illustrated , 26 dicembre 1955. Quote: Non che sia filosofico riguardo alla perdita. „Certo, vincere non è tutto“, dichiarò una volta. „È l’unica cosa.“
  3. ^ Salta su a: un  b  Maraniss, David
  4. Salta su^  Michener, James A.
  5. Salta su^  Overman, Steven J.
  6. Salta in alto^  L’inizio di qualcosa di grande: USC vs UCLA  di Lonnie White, che segna 75 anni di rivalità tra UCLA e USC
  7. Salta su^  Burke, Anne (Redattore) -Estate 2004 Passeggiata di Bruin: Rah-rah Boo-hiss.  Rivista UCLA , estate 2004