Wai Khru Ram Muay  ( Thai : ไหว้ครู รำ มวย , RTGS : wai khru ram muai  ,  IPA:   [wāːj kʰrūː rām mūɛj] ) è un rituale eseguito dai partecipanti prima di combattere nelle competizioni di muay Thai . Conosciuto con nomi diversi, esiste anche in muay Lao dal Laos, pradal serey dalla Cambogia e tomoi dalla Malesia.

Il  wai  è un tradizionale saluto thailandese con le palme in segno di rispetto.  Khru  è la forma thailandese della parola sanscrita guru che significa insegnante.  Ram  è la parola Thai per ballare in stile classico, e  muay  significa boxe. Il termine completo può quindi essere tradotto come „danza di guerra che saluta l’insegnante“, ma i parlanti thailandesi generalmente lo accorciano o al  wai khru  o al  ram muay  . Il ram muay mostra rispetto e gratitudine per l’insegnante del pugile, i loro genitori e per i loro antenati. Nei giorni in cui i pugili combattevano di fronte al re, il ram muay faceva anche rispetto al re.

Entrando nell’anello, i combattenti girano intorno all’anello in senso antiorario e pregano ad ogni angolo. Chinano la testa ad ogni angolo tre volte in segno di saluto a Buddha , Rama e al sangha dei monaci. Cominciano quindi l’ariete muay, i cui movimenti si dice siano basati su Hanuman . Il ram muay è un rituale personale, che va dal molto complesso al molto semplice, e spesso contiene indizi su chi ha addestrato il combattente e da dove proviene il combattente. Il ram muay è accompagnato da musica, fornendo un ritmo ai movimenti del pugile.

Vedi anche

  • Wai khru
  • Sarama (musica tailandese)